Elisa Springer Surbo

Istruzioni didattica a distanza

Surbo, 13 marzo 2020
A tutto il personale docente
Le condizioni di emergenza per il rischio di contagio ci obbligano alla chiusura, ma non alla sospensione di un servizio che è essenziale e importante per i nostri ragazzi e per la società. Siamo in un momento di incertezza ed è in questi momenti che ognuno di noi ha il dovere morale di dare il meglio. Occorre affrontare la situazione con serenità, occorre che ognuno si attivi con tutti gli strumenti possibili per non perdere il contatto con la sua classe, con i colleghi. So che tra di voi state sperimentando nuove forme di collaborazione e di solidarietà con un continuo scambio di consigli, materiale, incoraggiamenti. So anche che tutto questo ha una ricaduta positiva anche sui vostri alunni e, talvolta, porta a risultati “veramente emozionanti”. Questa è un'occasione di grande crescita per me e anche per tutti i docenti, è un'opportunità per fare di questo periodo così difficile e oscuro un tempo di impegno e di sfide da affrontare e vincere. Qualcuno tra voi ha riconosciuto le proprie parole… ed, infatti, le ho tratte dai vostri messaggi. Nutrendo anima e corpo #andràtuttobene!!!
L’uso della rete e dei sistemi in cloud diventa a questo punto indispensabile, per mantenere i contatti, per informare, per non interrompere la continuità didattica. Nell’emergenza, si possono trovare nuove soluzioni e affinare capacità di gestione di una didattica a distanza, che risulta utile anche in tempi di normalità, ma che, ahimè, in alcuni casi diventa discriminante. Infatti, se da una parte la didattica in rete favorisce l’individualizzazione e la personalizzazione, con un’attenzione particolare all’inclusione, dall’altra non colma, ma aumenta le differenze tra chi ha uno svantaggio economico. Mi giungono diverse segnalazioni di alunni che non stanno usufruendo della didattica a distanza per mancanza di strumenti (internet, computer, giga “limitati”, ecc.). Occorre quindi trovare un EQUILIBRIO, cercare di fare scuola PER TUTTI E PER OGNUNO, non uno di meno.
In questo documento si è cercato di riassumere e rendere esplicite alcune buone pratiche di comunicazione e didattica online:
Il Registro elettronico, che consente ai Docenti di comunicare con le famiglie e gli studenti e di inserire materiali didattici nell’area dedicata qualora gli alunni non abbiano l’accesso al Drive.
la Segreteria Digitale attraverso cui vengono inviate dalla Scuola le comunicazioni, mediante gli account di Istituto e quelli delle famiglie.
Attraverso il Registro Elettronico il Docente pianifica nella sezione didattica e agenda giornaliera il lavoro assegnato, proporzionalmente al monte ore scolastico e tenendo conto di quanto già assegnato dagli altri colleghi; gli studenti devono controllare quotidianamente la pagina del registro elettronico.
Lo svolgimento dell’attività a distanza si sviluppa nei seguenti momenti:
1. Contenuti teorici: il docente fornisce agli studenti/alla classe contenuti didattici in base alla propria progettazione; dà indicazione sul libro di testo, indica video lezioni su canali formativi, fornisce PPT o altro materiale, analogamente a quanto avrebbe svolto in classe.
2. Esercitazione/produzione: assegnazione compiti da svolgere in autonomia con scadenze precise indicate dal docente che “potranno” essere restituiti anche con foto del foglio o del quaderno inviato per email.
Per la Didattica a distanza con tecnologie digitali, i Docenti potranno utilizzare le risorse digitali, link, video, e presentazioni da condividere con gli studenti che ne fruiscono con l’aiuto delle famiglie.
L’organizzazione del materiale didattico ed eventuali incontri interattivi stabiliti tra i Docenti e i gruppi classe dovranno tener conto del monte ore settimanale previsto per disciplina e distribuito nel periodo temporale di sospensione didattica.
I Docenti curricolari e di sostegno predispongono il lavoro personalizzato per disciplina per alunni BES in base a quanto definito nel PDP e/o PEI.
Se dovesse permanere lo stato di emergenza oltre al 3 aprile sarà attivata la modalità di Riunioni a distanza per Docenti per gruppi dipartimentali e/o Consigli di classe.
Per i vostri dubbi e perplessità potete contattare la prof.ssa Del Sole e il prof. Blasi (sc. secondaria di I gr.), la maestra Caretto (sc. primaria) e la maestra Vetrugno (sc. dell’Infanzia) ed, ovviamente, anche la sottoscritta.
Le istruzioni riportate sono solo delle indicazioni… in genere ciò che occorre fare è CONTESTUALIZZARE alla propria situazione e scegliere la soluzione più adatta a quel contesto.
#andràtuttobene
Il dirigente scolastico
Prof.ssa Laura Ingrosso


Condividilo con i tuoi amici!


   
   

@ grafica di Ivan Sammartino - IWStudio

I cookie aiutano www.istitutocomprensivosurbo.edu.it a fornire i propri servizi. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo.    Informazioni
OK